Mappatura reti tecnologiche

Forniture e servizi per la mappatura di reti elettriche, fognarie, gas, telefoniche, idriche e manufatti archeologici

Utilizzando i sistemi Georadar o GPR (ground probing radar) siamo in grado di effettuare indagini non invasive del sottosuolo: la metodologia GPR, attraverso l'utilizzo di onde elettromagnetiche, consente la definizione delle caratteristiche interne del terreno.

In particolare è possibile identificare interfacce tra livelli dotati di differente resistività e costante dielettrica: i dati vengono poi elaborati da un computer da campo, posizionato accanto al Georadar.

Il risultato base dell’analisi è costituito da sezioni verticali che illustrano visivamente gli andamenti delle discontinuità presenti nella superficie indagata, permettendo così di individuare la presenza di materiali metallici, fondazioni in cemento, resti di edifici in muratura, tubazioni di qualsivoglia materiale (con annessa mappatura dei sottoservizi), cavi, cavità perdite di liquidi e disomogeneità di varia natura.

 L’indagine a schermo viene utilizzata per evitare rotture e danneggiamenti dei sottoservizi durante gli scavi in mini-trincea, trincea tradizionale e vari.  E’ un’indagine mirata alle zone di scavo.

L’elaborato finale comprenderà la cartografia dell’area rilevata con sovrapposte le sezioni trasversali.